Mese: dicembre 2017

Incipit

Incipit

La leggera brezza del mattino s’era trasformata in un forte vento di scirocco che portava in città la sabbia del deserto e rendeva il cielo di un giallo spento e l’aria ruvida come carta vetrata. La coda dell’estate sfiorava già i bordi dell’autunno e la sera avanzava sempre più in fretta, ma di certo avrebbe …

+ Read More

Sono Milena Costa vicequestore aggiunto nel romanzo L’Estate dei dieci temporali.

Sono Milena Costa vicequestore aggiunto nel romanzo L’Estate dei dieci temporali.

Mi chiamo Milena Costa, sono vice questore aggiunto di PS e dirigo il commissariato di una città all’estremo sud della Sicilia. Soffia un vento forte ed è l’imbrunire di un giorno di settembre mentre, restia, vado verso la  vecchia casa di famiglia a cercare lo scialle di pizzo nero che mia madre, volata in Australia …

+ Read More

L’estate dei dieci temporali. Estratto: I matti dimenticati

L’estate dei dieci temporali. Estratto: I matti dimenticati

#estratto  … Posteggiai davanti al cancello con qualche minuto di anticipo sull’appuntamento e mi chiesi se il giornalista fosse già lì. Un toc toc di dita sul finestrino del lato passeggero mi diede, qualche secondo dopo, la risposta. «La dottoressa Costa?»  Mi abbassai a guardare attraverso il vetro e annuii, poi presi la borsa e scesi …

+ Read More

L’estate dei dieci temporali. Estratto: Il manicomio della vergogna

L’estate dei dieci temporali. Estratto: Il manicomio della vergogna

#estratto …  Il vicequestore Milena Costa incontra un vecchio psichiatra in pensione. «… Se lei è arrivata fin qui, saprà già quel che accadeva nel cosiddetto ospedale psichiatrico.» «Sì, ho letto notizie e visto foto agghiaccianti sui giornali dell’epoca.» «Sappia che, per quanto le sia sembrato agghiacciante, non è nulla di fronte all’orrore che mi trovai …

+ Read More

L’estate dei dieci temporali. Estratto: Il vecchio professore

L’estate dei dieci temporali. Estratto: Il vecchio professore

#estratto #estatedeidiecitemporali Il pavimento vibrò sotto il mio peso, mentre seguivo la voce del professore fino a una stanza piena di libri e dalle pareti tappezzate di quadri e vecchie foto. L’odore di polvere, di carta vecchia, di fumo stantio, e di qualcosa di acre che non riuscivo a distinguere era penetrante, e i vetri …

+ Read More

L’estate dei dieci temporali. Estratto: L’intruso

L’estate dei dieci temporali. Estratto: L’intruso

#estratto La majara si trascinava su e giù per il corridoio, con in mano un piatto di minestra al brodo di pesce che puzzava terribilmente. Sorrideva da dietro la veletta del cappello e venne a fermarsi davanti alla porta della mia stanza, mormorando una cantilena mai sentita prima: Appuiata’nta sta cantunera, dimmi cu sugnu nun mi …

+ Read More

Acquista il romanzo. Dal 24 luglio anche in edicola

Acquista il romanzo. Dal 24 luglio anche in edicola

“E’ un romanzo che ha il sapore delle granite al caffè, del sole cocente che scalda l’asfalto, delle cicale che cantano alle due del pomeriggio e dell’aridità del territorio nel mese di Agosto“. Silvia Carbone – scrittrice

error: Content is protected !!